Le più recenti


GLI STRASCIN DI CASTEL DI IERI - CARNEVALE 2024

Domenica 11 febbraio, alle ore 15:00, vi aspettiamo nella piazza principale di Castel di Ieri per festeggiare il Carnevale nel nostro piccolo, ma caratteristico borgo. Venite a scoprire le antiche tradizioni nascoste nel nostro territorio. Avete mai festeggiato il Carnevale a Castel di Ieri? Il dolce tipico della festa sono senza dubbio le immancabili "chiacchiere", diffuse in tutta Italia ma note con nomi diversi in base alla loro provenienza. Alle usanze del periodo carnascialesco, si affianca lo "strascin" che, senza dubbio, colpisce l'occhio di chi visita il paese durante il Carnevale. Questo gioco consiste nel trascinare (in dialetto "strascinare", da qui l'origine del nome) un mucchio di pentolame, facendo più rumore possibile. Fino agli anni '80, i bambini partivano dalla Torre Normanna con gli strascin, gareggiando tra loro a chi arrivava per primo all'arrivo, che poteva corrispondere alla piazza principale o al Fontanile Comunale. Oggi il gioco avviene attorno alla chiesa del paese, dove i bimbi, con le loro scatole di latta, attaccate tra loro tramite fil di ferro, gareggiano compiendo un determinato numero di giri. Chi finisce per primo questi giri, vince. Questo gesto panico e primordiale è legato ad origini per cui bisogna tornare indietro in un'epoca lontana, in cui il nostro piccolo borgo non era ancora tale e si trovava al centro di un prolifico crocevia di scambi commerciali. La vita qui era prevalentemente dedita all'agricoltura. Il gesto di trascinare rumorosamente degli utensili in metallo era tipico di alcuni riti propiziatori pagani, i quali avevano la funzione di risvegliare la natura, affinché i semi germinassero sotto la terra, con la speranza di ottenere un abbondante raccolto nei mesi successivi. Tra i vari rituali di origine pagana, c'era anche la scelta di un "re" del villaggio, il quale dettava legge durante tutta la durata del Carnevale. Ovviamente c'erano dei limiti che non andavano superati; se ciò accadeva, il re veniva esiliato alla fine dei festeggiamenti. Per esaltare i valori del cristianesimo, numerose festività pagane vennero inglobate nel Carnevale, in modo da creare una contrapposizione con il periodo di costrizioni della Quaresima.  Secondo il calendario romano (composto da 10 mesi), febbraio era l'ultimo mese dall'anno, motivo per cui, all'interno di questa festività, vennero fusi anche i riti di purificazione dell'anno vecchio e di propiziazione per quello nuovo; vennero associati al periodo carnascialesco i vari cerimoniali che andavano dai Saturnalia di dicembre (incentrati sull'abolizione delle gerarchie) ai Liberalia di marzo (legati alla fecondità); tra queste cerimonie dobbiamo nominare anche le Calende di gennaio, di cui era tipica una sfilata di uomini mascherati.   Chi avrà la possibilità di partecipare al Carnevale di Castel di Ieri potrà assistere a ciò che è stato tramandato di generazione in generazione e che, tutt'oggi, sopravvive attraverso lo spirito d'iniziativa dei nostri giovani che sono riusciti a rimodellare e adattare alla nostra modernità antichi rituali.  Mi raccomando, non mancate.   Proloco "La Torre" vi augura un Buon Carnevale! Leggi di più

SANT'ANTONIO ABATE 2024

Anche quest'anno torna una delle antiche tradizioni di Castel di Ieri: la celebrazione di Sant'Antonio Abate. Domenica 21 gennaio, alle ore18.00, il nostro parroco, Padre Rubens, invita tutti a partecipare alla benedizione del pane e degli animali presso la chiesa parrocchiale di Castel di Ieri.Seguirà un piccolo conviviale a base di salsicce e vin brûlé. La festa di Sant'Antonio Abate, conosciuto anche come "Sant'Antonio di gennaio", è una tradizione molto antica che risale al III secolo d.C.A Castel di Ieri, i cerimoniali in suo onore comprendono, non solo, la benedizione già citata sopra, ma anche una piccola processione che avveniva alla vigilia del 17 gennaio.Guidata da due giovani che impersonano Sant'Antonio ed il Demonio, la processione si svolgeva tra le vie del paese, bussando casa per casa, intonando canti popolari come "Sant'Antonio di gennaio" o la "Bussata di Sant'Antonio" (nome che deriva proprio dall'atto del "bussare" alle porte).I canti, tramandati di generazione in generazione, descrivevano principalmente la figura del santo e delle sue peripezie nel deserto per sfuggire alle tentazioni del demonio. Tra questi ve n'è uno, di recente origine, scritto e composto da Mauro Coletta:la Bussata di Sant'Antonio.La "Bussata", ad eccezione delle prime due strofe e dell'ultima finale, non viene cantata tutta.Questa canzone, scritta nel dialetto locale, è stata creata appositamente per i casteldieresi, infatti, a ciascuna famiglia si adatta una strofa, motivo per cui vengono scelte in base alla casa a cui si bussa (da qui il titolo).Dopo l'intonazione del canto, di solito, la famiglia fa un'offerta; in un'epoca ormai non più troppo recente, le offerte, anziché in denaro, consistevano in salsicce, sanguinaccio, ranati e sorbe secche.Qui di seguito vi proponiamo "Sant'Antonio di Gennaio", sui nostri social  troverete anche la "Bussata". SANT'ANTONIO DI GENNAIO S. Antonio di Gennaio  conosciuto per un gran Santo onde noi Santo alziamo un canto che sia un canto al suo buon cuor   Egli diede   la vista ai ciechi  ed ai muti la parola  alle genti la suo scuola  di eloquenza fa tesor   Egli venne dall'ampio mare  da vaghissima famiglia  ogni pesce di meraviglia  fu mirato innanzi a sé   Sui iamenti e sui destrieri scendan pure le grazie tue  e coll'asino e col bue benedici ogni animale   I discorsi con i prodigi  tutt'attorno all'universo  ogni popolo converso  fu mirato innanzi a te   Tu sei certo il più gran Santo  di Gennaio S. Antonio Tu ci scampi dal demonio e dai nostri malfattori   E non mai dai brutti avari da cuor neri e visi arcigni ma si e sui benigni piovon sempre i tuoi favori   Noi per te pur accettiamo qualche fetta di prosciutto possa questo innanzi tutto proclamarci la tua fè   Se ci dai cacio e pane se non tieni la carne pesta oppur anche dentro una cesta mele fichi e quel che c'è   Se ci date qualche cosetta S. Antonio c'è la rinfresca se ci date un bicchier di vino va con sè un salamino   Di buon vino una bottiglia che ci dia un sanguinaccio un cappone e un gallinaccio e con rum un buon caffè   Se ci date un paio d'uova queste cose non son per noi son cose per ammalati Viva Sant'Antonio Abate(Anonimo) Leggi di più

AVVISO BANDO DI SERVIZIO CIVILE

Il comune di Castel di Ieri è vincitore del bando per la selezione di 1 operatore volontario da impiegare nel progetto di Servizio Civile Universale CI SIAMO - NO Panic!.  È possibile presentare domanda esclusivamente sulla piattaforma digitale tramite SPID fino alle ore 14.00 di giovedì 15 febbraio 2024. È possibile visionare il progetto e accedere alla piattaforma per la presentazione della domanda e avere tutte le informazioni tramite il seguente link:    https://www.csvabruzzo.it/abruzzo/servizio-civile/bando-di-servizio-civile-universale-2023-i-progetti-del-csv-abruzzo/ Leggi di più

PROGRAMMA EVENTI NATALE

Quest’anno l’amministrazione comunale di Castel Di Ieri ha organizzato una serie di eventi, tra cui quello del 23 Dicembre in collaborazione con la Pro Loco. Vi aspettiamo per celebrare un Natale con tutta la comunità. Leggi di più

ARRIVA BABBO NATALE A CASTEL DI IERI

In occasione del Natale, la Pro Loco, ha organizzato un evento per i più piccoli. Vi aspettiamo numerosi il giorno 23 Dicembre alle ore 16:00 per la consegna dei regali ai bambini di Castel Di Ieri. Inoltre, il comune ha organizzato due eventi per il giorno 22: • alle ore 16 il laboratorio creativo per bambini (gratuito), presso la sede municipale del comune di Castel di Ieri • alle ore 21:00 il concerto di Natale in collaborazione con la Corale Padre Mario di Castelvecchio, presso la chiesa di S. Maria Assunta Leggi di più

GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: INAUGURAZIONE PRIMA PANCHINA ROSSA A CASTEL DI IERI

 In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il giorno 25 Novembre, si svolta l'inaugurazione della prima panchina rossa nel nostro borgo. È stato un appuntamento interessante e spunto di un dibattito che ha toccato tematiche inerenti alla violenza di genere. Tra gli spunti di riflessione più importanti ci sono quelli dei bambini che si domandavano per quale motivo la panchina fosse rossa. Il rosso è stato scelto perchè rappresenta simbolicamente il sangue delle vittime. Ha preso parte all'incontro anche il consiglio comunale.Ringraziamo tutti i partecipanti all'evento e speriamo di poter replicare anche il prossimo anno in occasione di questa giornata.    Leggi di più

NOTTE NERA A CASTEL DI IERI - VIII EDIZIONE

NOTTE NERA A CASTEL DI IERI VIII EDIZIONE - Sabato 28 Ottobre.La notte nera torna a castel di ieri per l’ottava edizione. Vi aspettiamo per vivere quest’esperienza mistica, accompagnata dalla possibilità di visitare la nostra Torre normanna. Inoltre, ricordiamo la possibilità di venire mascherati per partecipare al "Contest da Paura" dove verrete valutati da una giuria anonima che decreterà il vincitore per la machera più bella. Qui di seguito il programma: 14:30 Passeggiata "I doni dell'Autunno" con Daniela Di Bartolo a cura Officine Sperimentali (ritrovo in piazza) prenotazione obbligatoria 15:30 “La via dei Lazzaretti nel Borgo" a cura di Veronica Tieri (ritrovo in piazza) prenotazione obbligatoria 16:30 Animazione per bambini e Facepainting a cura di Mariarita Pace 20:30 Concerto live con i “Trolley Trio” 22:30 Cocktail party con Dj Givspel e la Cantina dei Colangelo Vi aspettiamo numerosi presso il Centro Storico con Castagne, Panini con Porchetta, Zuppa, Vino e Vin brulè.   Leggi di più

VISITE GUIDATE IN E-BIKE E A PIEDI

Dopo il successo delle prime due edizioni, il 15 Ottobre vi proponiamo un terzo evento di "Visite guidate in e-bike e a piedi” a Castel Di Ieri. Vi aspettiamo numerosi per partecipare ai nostri Tour.  Questa volta sono due le novità: Aperitivo pranzato sulla torre. Allunghiamo il tour in E-bike per godere dei colori e dei profumi della nostra natura ottobrina, in una percorrenza di 25 km. Prenotazione ObbligatoriaEvento Gratuito per i primi 23 prenotati. Leggi di più

CHIUSURA TEMPORANEA DEL TEMPIO ITALICO

Si comunica ai visitatori che il sito del tempio italico resterà temporaneamente chiuso e non accessibile al pubblico causa lavori.  Per eventuali aggiornamenti rivolgersi ai nostri social. Leggi di più

FESTIVAL DELL'OUTDOOR

Il festival dell'outdoor approda a Castel di Ieri.  Due giorni di attività all'aperto, esperienze e visite guidate che vedranno come protagonista la Valle Subequana. Si parte il 23 settembre con "Cavalcando la Valle Subequana", un itinerario a cavallo alla scoperta di paesaggi naturali e antichi borghi. Domenica 24 settembre la cavalcata che prenderà il via da Castel Di Ieri sarà accompagnata dall'evento "Alla Scoperta delle Terre Subequane" che prevede un percorso di 10km con e-bike adatto a tutti con partenza da Castel Vecchio Subequo; inoltre, nella giornata di Domenica sarà possibile visitare i principali siti turistici quali Torre medievale, eremo della Madonna di Pietrabona e Tempio italico. Leggi di più

VISITE GUIDATE IN E-BIKE E A PIEDI - TURISMO ESPERIENZIALE

Il 27 Agosto ed 1 Settembre vi aspettiamo a Castel di Ieri per l’evento gratuito “Visite guidate in e-bike e a piedi”. La giornata sarà suddivisa in due turni:9:30 turno mattutino e 16:30 turno pomeridiano L’attività prevede un percorso suggestivo a Piedi e in E-bike alla scoperta del paesaggio, dei luoghi sacri, dei monumenti e delle aziende del territorio, come il lumachificio locale. Ogni turno ha un massimo di 20 posti. La prenotazione è obbligatoria al numero +39 350-5949184 Leggi di più

NUOVA DATA DELL'EVENTO "LA VIA SACRA DEI PELIGNI"

È il 25 agosto la data designata per l'evento “La Via sacra dei Peligni”, rinviato lo scorso 5 agosto a causa maltempo. Un viaggio alla scoperta di piante medicinali e non, guidato dalla nostra amica Daniela Di Bartolo. Attraverso il senso dell'olfatto e grazie alla maestria della nostra guida, sarete in grado di tornare indietro nei secoli, rivivendo gli antichi odori percepiti all'interno del Tempio. Vi aspettiamo il 25 Agosto a Castel di Ieri, ricordiamo che la prenotazione è obbligatoria. Leggi di più

EVENTO DI COMUNITÀ ALL'ANTICO FORNO COMUNALE

Domenica 20 Agosto vi aspettiamo a Castel di Ieri, per l'Evento di Comunità all'Antico forno Comunale, organizzato dalle associazioni Pro Loco "La Torre" e "Officine Sperimentali". L'evento si svolgerà presso la Piazza Santa Croce situata nel centro storico del borgo. Un'occasione per scoprire le caratteristiche del Grano Solina e del lievito madre.Inoltre ricordiamo che, come da calendario, sarà giornata di apertura dei siti turistici Torre Medievale, Tempio Italico e Eremo Madonna di Pietrabona.L'evento sarà suddiviso in più fasi: alle 10:00 si svolgerà il laboratorio di panificazione a cura di "Officine Sperimentali".A seguire la locandina con tutte le informazioni utili per poter prenotare il laboratorio.A seguire, nel pomeriggio, anche chi non ha partecipato al laboratorio potrà infornare le proprie pagnotte e successivamente sarà possibile degustare la "Tiella" con vino e focaccia; inoltre, a partire dalle 18:00, potrete assistere alla presentazione del libro "I Paesi Invisibili" di Anna Rizzo.Vi aspettiamo tra una fornata e l'altra, mi raccomando non mancate! Leggi di più

SETTIMANA VERDE A CAVALLO

Comunichiamo che l'amministrazione comunale, in collaborazione con l'A.S.D. "i cavalieri dell'Antera" di Vittorito, organizza anche quest'anno dei corsi di equitazione presso la Madonna del Soccorso. Un opportunità unica per regalare ai vostri bambini la possibilità di entrare in contatto con la natura e gli animali, il tutto in un ambiente protetto, poiché saranno presenti istruttori ippici F.I.S.E. La quota d'iscrizione per ogni partecipante è pari a 35,00 euro. Leggi di più

ALCHIMIE DI "RADICI" TRA L'ARELLA, SANTA CROCE E LE PAGINE DI RES NATURAE

Siamo lieti di annunciarvi l'incontro di Domenica 13 Agosto alle ore 17 a Castel Di Ieri. Intraprenderemo una passeggiata verso la località Arella alla scoperta di Piante ed etnobotanica, osservando il borgo da un punto di vista completamente differente. La camminata terminerà per le vie del centro storico dove avrà luogo, tra i resti della chiesa di Santa Croce, la presentazione del libro di Daniela Di Bartolo "Res Naturae - di erbe selvatiche, magie e benessere". A concludere un piccolo aperitivo selvatico. Vi aspettiamo!!(Raccomandiamo l'utilizzo di scarpe da trakking) Leggi di più